8 sintomi che ci avvisano di un malfunzionamento dei reni

Anche se alcuni di questi sintomi possono essere normali o rispondere ad altre patologie, sarà sempre conveniente consultare uno specialista, per scartare possibili problemi ai reni

I reni sono gli organi che si incaricano di disintossicare il nostro corpo tramite l’urina e, tra altre cose, hanno anche la funzione di equilibrare i livelli di sodio, calcio e altre sostanze importanti per la nostra salute.

Si trovano sotto la cassa toracica e si stima che eliminino le tossine di circa 120-125 litri di sangue al giorno.

Tuttavia, a volte il corpo trattiene troppi residui ed impedisce ai reni di realizzare i loro compiti in modo ottimale.

Di conseguenza, si alterano processi importanti dell’organismo e si possono presentare malattie che riducono la propria qualità di vita.

L’aspetto più preoccupante è che è molto difficile individuare subito un problema ai reni e, più tempo passa, più è complicato trattarlo.

In seguito a ciò, è primordiale sapere come si manifestano i problemi ai reni e quando sospettare una malattia di questi organi

A seguire presentiamo 8 sintomi principali per individuare facilmente un disturbo ai reni.

1. Cambiamenti nell’urina





I cambiamenti nelle abitudini di minzione, così come le alterazioni nella composizione dell’urina, sono sintomi precoci di un problema ai reni.

Dato che questi organi si incaricano di produrre urina, è normale che questa presenti alcuni cambiamenti evidenti nel caso in cui non lavorino in modo corretto.

Ad esempio, può aumentare il bisogno di andare in bagno di notte oppure che non si sia in grado di controllarla durante il giorno.

È altrettanto comune che sia più gialla del solito, quasi arancione, e che abbia un odore più forte e sgradevole.


2. Edema o infiammazione



La ritenzione idrica (o edema) può essere il risultato delle difficoltà dei reni nel compiere in modo adeguato le loro funzioni.

I processi infiammatori del corpo non sono equilibrati ed i liquidi restano nei tessuti.

L’infiammazione si può notare in zone del corpo quali:

• Piedi.
• Gambe.
• Caviglie.
• Viso.
• Mani.
• Addome.

3. Acne





Le tossine che rimangono nel flusso sanguigno a causa di un cattivo funzionamento dei reni possono favorire la comparsa di acne.

Esse vengono trasportate ai pori e talvolta alterano la normale produzione di oli.

Di conseguenza, compaiono antiestetici brufoli ed una sensazione di prurito che può essere persino insopportabile.

L’acne può essere controllata tramite trattamenti topici, ma quando dipende da un corpo intossicato, è necessario favorirne la scomparsa depurando i reni.

4. Dolori nella zona lombare



Il dolore nella zona lombare o in una delle costole può indicare l’inizio di una malattia ai reni.

Sebbene sia facile confondere questo sintomo con un comune dolore muscolare, bisogna fare attenzione, perché potrebbe indicare una malattia policistica renale, calcoli o malattie epatiche.

5. Nausea e vomito





Anche se questo sintomo può presentarsi in seguito a molteplici fattori, bisogna sapere che può dipendere anche da una patologia ai reni, soprattutto se è accompagnato da altri disturbi.

In questo caso nausea e vomito si presentano perché i residui non vengono eliminati nella loro totalità ed impediscono il corretto funzionamento dei sistemi del corpo.

6. Pelle secca



Man mano che l’affezione ai reni avanza, il corpo si disidrata e riduce la sua capacità di utilizzare i liquidi in modo corretto.

In seguito a questo, la pelle perde la sua idratazione naturale e diventa più secca con il tempo.

7. Capogiri



Alcuni pazienti che soffrono di insufficienza renale ed infezioni ai reni possono presentare quadri di anemia, da controllare il prima possibile.

È importante consultare il medico nel caso in cui soffriate di continui capogiri, sensazione di instabilità e fatica.

Questo sintomo dipende da una minore produzione di globuli rossi, dunque il cervello smette di ricevere le quantità necessarie di ossigeno.

8. Inappetenza





Una persona che di solito mangia in modo regolare e, all’improvviso, smette di farlo, dovrebbe sospettare la presenza di qualche malattia nel proprio corpo.

Anche se i problemi ai reni non sono gli unici a causare inappetenza, si tratta di una possibilità da prendere in considerazione.

A volte l’insufficienza renale provoca singhiozzo e, a sua volta, aumenta la sensazione di sazietà.

Importante!



È possibile contrastare un cattivo funzionamento dei reni se si riesce ad individuare nelle sue fasi iniziali.

In caso contrario, si presentano gravi condizioni di ipertensione, ritenzione idrica cronica ed infezioni.

State attenti dinanzi ad uno qualsiasi di questi sintomi e recatevi dallo specialista quando necessario.