5 posizioni per alleviare l’ansia e lo stress

Con le posizioni yoga, oltre ad alleviare lo stress e l'ansia, entriamo in connessione con noi stessi, otteniamo flessibilità e combattiamo disturbi articolari e muscolari.

Tra le tecniche per alleviare l’ansia e lo stress, troviamo alcune posizioni yoga che ci permettono di canalizzare le energie negative.

Al giorno d’oggi molti centri di medicina professionale ed alternativa consigliano di praticare questo tipo di attività fisica al fine di ridurre la tensione e le emozioni negative.

I suoi principali benefici si devono alla concentrazione e alla forza fisica richieste, le quali favoriscono la riduzione del cortisolo e la correzione della respirazione e della postura corporea.

In aggiunta, è stato dimostrato che tali movimenti migliorano la salute delle articolazioni e partecipano alla prevenzione delle malattie cardiache e del diabete.

L’aspetto migliore è che possono essere praticate comodamente a casa o in qualche spazio libero dell’ufficio.

Provateci!

1. Respirazione energizzante





La respirazione energizzante o Kapalabhati Pranayama è uno degli esercizi per purificare le vie respiratorie e stimolare l’attività metabolica.

È una tecnica di respirazione profonda con l’addome rilassato ed un’espirazione forzata nella quale i muscoli addominali si contraggono.

Attraverso la respirazione, si riduce lo stress e si libera la mente.

Come farlo?


• Sedetevi su un tappetino, tenendo le gambe incrociate e la schiena dritta.
• Mettete le mani sulle ginocchia e rilassate il viso.
• Distendete l’addome affinché l’inalazione inizi in modo naturale e passivo.
• Inalate profondamente attraverso le narici ed espandete poco a poco l’addome.
• Espirate contraendo i muscoli addominali.
• Dopo aver concluso l’espirazione, inalate nuovamente.
• Ripetete per dieci volte consecutive.

2. Balasana o posizione del bambino



La balasana o posizione del bambino è un esercizio di stiramento che controlla la tensione di schiena e collo.

Si realizza con una respirazione lenta, che contribuisce a ridurre l’ansia ed i problemi derivati dallo stress.

Per via dello sforzo che implica, conviene realizzarla su un tappetino o una superficie morbida.

Come farlo?

• Inginocchiatevi e inclinatevi in avanti, in modo tale che la fronte tocchi il tappetino.
• Stendete le braccia lungo il corpo con i palmi rivolti in alto, accanto ai piedi. Potete optare anche per stenderli sulla testa.
• Respirate a fondo, concentrandovi sulla posizione per 30 secondi.

3. Uttanasana





Probabilmente qualche volta in palestra avete fatto un esercizio di stiramento della colonna con inclinazione in avanti.

La uttanasana è una versione modificata della stessa attività, con la quale si cerca di calmare la tensione muscolare e canalizzare le energie negative.

Come farlo?

• Inalate e stendete le braccia sulla testa.
• Espirate ed inclinatevi in avanti contraendo l’addome e mantenendo schiena e gambe dritte.
• Mettete le mani ai lati dei piedi, mantenendo tutte le dita in un’unica fila.
• Dirigete la testa verso i piedi e sforzate i quadricipiti per stirare di più le gambe.
• Se sentite troppa tensione, potete piegare un po’ le ginocchia.
• Mantenete la postura per 30 secondi e aumentate poco a poco, fino a raggiungere il minuto.
• Tornate alla posizione iniziale facendo attenzione.

4. Cane a testa in giù



Il suo norme originale è Adho Mukha Svanasana e si tratta di una posizione che riscalda quasi tutte le parti del corpo.

Nello yoga si utilizza per tonificare i nervi della colonna vertebrale e migliorare la circolazione del sangue dalla zona inferiore del corpo fino alla testa.

Adottando di frequente questa posizione, si riduce lo stress e si tengono sotto controllo i sintomi dell’ansia; inoltre, rafforza i muscoli e le articolazioni.

Come farlo?

• Appoggiate mani e piedi per terra, con i piedi separati alla larghezza dei fianchi e le mani come punto d’appoggio.
• Appoggiate i metatarsi e sollevate la schiena.
• Evitate di inarcare troppo indietro la schiena, perché potreste causare delle lesioni ai muscoli.
• Alzate le costole per dare maggiore fermezza alle spalle e alla colonna.
• Spingete il coccige verso i talloni e pressate tramite la parte interna ed esterna dei piedi.
• Mantenete la posizione per 20 secondi e riposate.


5. Flessioni della schiena





Queste flessioni della schiena risultano più comode se realizzate con una palla fitness.

Con essa, si corregge la postura corporea e si controllano i problemi di circolazione, ansia e stress.

Come farlo?

• Sedetevi sulla palla, con la colonna vertebrale comoda e stirata.
• Utilizzate i piedi come appoggio per mantenere l’equilibrio.
• Poggiate la schiena sulla palla e formate una curva naturale con la colonna.
• Mantenete le braccia ai lati della palla e metteteli sulla testa verso il pavimento.
• Spingete sui piedi e toccate il pavimento con i palmi della mani.
• Mantenete la posizione per qualche secondo, respirando a fondo e lasciando che la colonna si distenda.

Adottando regolarmente tutte queste posizioni, potrete tenere sotto controllo lo stress e l’ansia, ma aumentare anche la vostra flessibilità e salute articolare.